SWI-Invest - investing in switzerland
/

 

 

Internazionalizzare la propria impresa

L’internazionalizzazione è un passo necessario per l’impresa che deve aprirsi al mercato globale per restare concorrenziale. In modo particolare questo vale per le imprese che operano in settori tecnologici innovativi - come le biotecnologie, il fin-tech, l’ICT e le energie rinnovabili - che fanno molta ricerca e hanno bisogno di un ambiente internazionale con cui condividere le proprie scoperte e i nuovi prodotti.
Questo processo richiede un grande sforzo di adattamento dell’impresa ad altri mercati, e in modo particolare ad altre nazioni e culture, e presuppone un’accurata pianificazione non solo dei mercati in cui si vuole penetrare, in termini di caratteristiche del mercato e di barriere protettive, ma anche un’attenta analisi del proprio prodotto e delle caratteristiche che deve sviluppare per riscuotere successo in un dato mercato estero. Inoltre è necessaria un’attenta pianificazione fiscale per non commettere violazioni che sarebbero pesantemente sanzionate.
Base ideale di partenza è la Svizzera, che oltre ad essere un Paese industrialmente molto avanzato, stabile e ricco, è un’incredibile piattaforma d’internazionalizzazione, grazie alla sua tradizione di Paese votato all’esportazione di prodotti di elevata qualità e di primaria piazza econominca aperta all’imprenditoria.
Importante centro d’innovazione tecnologica, il suo marchio “Swiss Made” gode di grande reputazione sul mercato globale ed è sinonimo di qualità, precisione e affidabilità.
Basti pensare che nell’edizione 2017-2018 del Global Competitiveness Report, e per il settimo anno consecutivo, la Svizzera è risultata il Paese più competitivo al mondo, seguito da Stati Uniti e Singapore.

 

Novità


Torna al riepilogo

25/05/2018

GDPR: cosa cambia?

Il 25.05.2018 è entrato in vigore nell’Unione europea il Regolamento UE del Parlamento Europero e del Consiglio 2016/679 del 27 aprile 2016, meglio noto come General Data Protection Regulation (in sigla, “Regolamento” o “GDPR”). Il Regolamento pone nuovi obblighi di protezione dei dati personali delle persone fisiche con riguardo al loro trattamento e alla loro circolazione. Esso nasce da esigenze di certezza giuridica, armonizzazione e semplificazione delle norme riguardanti il trasferimento di dati personali dall’Ue verso altre parti del mondo, ma soprattutto dalla necessità di fare fronte alle nuove sfide poste dagli sviluppi tecnologici.
In particolare la GDPR impone al titolare e al responsabile dei dati, da una lato, di compiere un percorso di “responsabilizzazione" finalizzato all’adozione di misure di prtezione della sicurezza dei dati trattati valutando quando vi sia un rischio elevato nel trattamento; e, dall’altro, di informare gli interessati dal trattamento di chi è il titolare dei dati personali e a chi rivolgersi per eservitare i propri diritti.
Qui di seguito alleghiamo l’informativa per il pubblico.

 M_GDPR:Info (revisione 1.0 del 25.05.2018).pdf


Torna al riepilogo