SWI-Invest - investing in switzerland
/

 

 

Internazionalizzare la propria impresa

L’internazionalizzazione è un passo necessario per l’impresa che deve aprirsi al mercato globale per restare concorrenziale. In modo particolare questo vale per le imprese che operano in settori tecnologici innovativi - come le biotecnologie, il fin-tech, l’ICT e le energie rinnovabili - che fanno molta ricerca e hanno bisogno di un ambiente internazionale con cui condividere le proprie scoperte e i nuovi prodotti.
Questo processo richiede un grande sforzo di adattamento dell’impresa ad altri mercati, e in modo particolare ad altre nazioni e culture, e presuppone un’accurata pianificazione non solo dei mercati in cui si vuole penetrare, in termini di caratteristiche del mercato e di barriere protettive, ma anche un’attenta analisi del proprio prodotto e delle caratteristiche che deve sviluppare per riscuotere successo in un dato mercato estero. Inoltre è necessaria un’attenta pianificazione fiscale per non commettere violazioni che sarebbero pesantemente sanzionate.
Base ideale di partenza è la Svizzera, che oltre ad essere un Paese industrialmente molto avanzato, stabile e ricco, è un’incredibile piattaforma d’internazionalizzazione, grazie alla sua tradizione di Paese votato all’esportazione di prodotti di elevata qualità e di primaria piazza econominca aperta all’imprenditoria.
Importante centro d’innovazione tecnologica, il suo marchio “Swiss Made” gode di grande reputazione sul mercato globale ed è sinonimo di qualità, precisione e affidabilità.
Basti pensare che nell’edizione 2017-2018 del Global Competitiveness Report, e per il settimo anno consecutivo, la Svizzera è risultata il Paese più competitivo al mondo, seguito da Stati Uniti e Singapore.

 

Novità


Torna al riepilogo

05/04/2018

Cosa possiamo fare per l'industria 4.0?*

La nostra visione è semplice: crediamo che le nuove tecnologie, messe al servizio della società, debbano migliorare il contesto umano, aumentando la qualità della sua vita e la consapevolezza del valore del lavoro, in un’ottica di rispetto dell’ambiente e di efficientamento energetico.
Da anni siamo impegnati ad aiutare le nuove tecnologie che possono contribuire a questo scopo, fornendo la consulenza necessaria affinché queste possano trovare condizioni adeguate alla loro crescita e al loro successo imprenditoriale.
A tale proposito riteniamo che la Svizzera costituisca il modello ideale di società: l’attenzione per il lavoro e per la qualità dei suoi prodotti si abbina a una crescita ecosostenibile della comunità e si fonda sulla costante ricerca di nuove tecnologie, che rendano sempre più possibile questo traguardo.
In Svizzera, dunque, è possibile trovare una piattaforma per le imprese “matura” e pronta ad accogliere e sostenere nuove idee imprenditoriali altamente tecnologiche: è per questo che crediamo nella Svizzera e nelle opportunità che essa può offrire agli imprenditori.
La nostra opera è rivolta anche all’industria 4.0. L’industria 4.0 è una nuova rivoluzione industriale: dopo meccanizzazione, elettrificazione e automazione la quarta rivoluzione si fonda sulla digitalizzazione e sulla comunicazione continua e istantanea dei diversi strumenti e posti di lavoro della fabbrica con i prodotti, consentendo alla produzione di diventare più flessibile e di improntarsi su un modello ricettivo di ciò che il consumatore richiede. Attraverso di essa è possibile ottenere razionalizzazione ed efficientamento della catena produttiva e quindi anche risparmio di costi e risparmio energetico.
Industria 4.0 vuole dire, in sostanza: dati, business model e cyber security. Vi è una grande mole di dati che dev’essere gestita e protetta. D’altro canto ciò impatta sul business model, perché l’impresa non può lavorare isolatamente, ma deve adottare un approccio di scambio delle esperienze con le altre imprese e con le università, per continuare a essere aggiornata sulle nuove tecnologie. Le imprese devono quindi essere sicure che i loro processi, la loro forma organizzativa e il loro modello di business siano strutturati al meglio per poter essere orientati verso il futuro; e devono potere disporre di una connessione lungo tutta la catena della creazione del valore aggiunto.
La Svizzera è nel gruppo di testa che affronta i cambiamenti in corso e ha tutte le potenzialità per consentire di sfruttare a pieno la nuova rivoluzione tecnologia: è un Paese all’avanguardia nelle tecnologie, è un Paese la cui competitività rimane sempre ai massimi livelli nello scenario internazionale, è un Paese stabile, in cui è possibile sviluppare il proprio progetto imprenditoriale con serenità ed è un Paese sicuro anche dal punto di vista della conservazione dei dati. Ma soprattutto la Svizzera è un grande network di imprese, uomini, idee, tecnologie e strutture pubbliche e private, che collaborano insieme, in modo armonioso, per fare business, per aiutare l’imprenditore a realizzare la propria idea imprenditoriale.
Per l’industria 4.0 la Svizzera dunque significa: competenze nella ricerca, manodopera qualificata, infrastruttura performante.
Ciò che possiamo fare è supportare le imprese dell’industria 4.0 nel processo d’internazionalizzazione, orientando le loro scelte attraverso la necessaria consulenza legale e fiscale e agevolando il rapporto con le istituzioni e gli investitori.

* sintesi dell’intervento di Gianmarco Bertone al MECSPE di Parma del 22 marzo 2018



Torna al riepilogo